Cosa vedere e fare a Vienna

Vienna è la capitale federale e allo stesso tempo uno dei nove stati federati dell’Austria, completamente circondato dalla Bassa Austria. È il settimo comune per abitanti dell’Unione europea. La città di Vienna è sede di importanti organizzazioni internazionali tra le quali: OPEC, AIEA e ONU. Il centro storico della città è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Vienna è nota per avere ospitato molti tra i maggiori compositori del XVIII e del XIX secolo come Antonio Vivaldi, Niccolò Paganini, Christoph Willibald Gluck, Wolfgang Amadeus Mozart, Franz Joseph Haydn, Antonio Salieri, Ludwig van Beethoven, Gioachino Rossini, Franz Schubert, gli Strauss, Johannes Brahms, Franz Liszt, Gustav Mahler, Arnold Schonberg e altri ancora.

La città ha vari esempi d’architettura barocca e può essere indicata come culla dello stile Jugendstil, è rappresentata per oltre la metà da spazi verdi, tra parchi, giardini e boschi, che diventano luoghi di svago e di aggregazione sociale.

Il clima di Vienna è continentale mediamente mite. L’inverno è comunque lungo e rigido con frequenti nevicate, soprattutto a gennaio. L’estate è abbastanza calda con alcuni giorni più freschi causati da piogge che vengono dal nord-ovest dell’Europa. La temperatura media annuale è 10,4 °C nel centro della città e 9,8 °C nei dintorni. Tuttavia vi sono differenze climatiche all’interno della stessa zona urbana.

Fare un viaggio a Vienna

Le attrazioni più importanti per chi intende fare un viaggio a Vienna e rimanere solo pochi giorni da non perdere sono:

  • Il Castello di Schonbrunn di Vienna

Il Castello di Schonbrunn di Vienna è stato la sede della casa imperiale d’Asburgo dal 1730 al 1918. Una volta si trovava in campagna, ma ormai è stato inglobato dalla città. Dal 1996 il palazzo ed il giardino sono stati dichiarati patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

  • Il Complesso Hofburg di Vienna

Il Complesso della Hofburg si trova a Vienna ed è stato il centro del potere austriaco per più di sei secoli, insieme al più periferico e meno antico Castello di Schönbrunn. Parte del palazzo è oggi la residenza e luogo di lavoro del presidente dell’Austria. Fu costruito nel XIII secolo.

  • La Cattedrale di Santo Stefano di Vienna

La Cattedrale di Santo Stefano è la cattedrale metropolitana di Vienna. Il monumentale edificio è uno dei simboli della città, e i viennesi lo chiamano Steffl dal termine che designa la guglia medievale del campanile, uno dei più alti del mondo, visibile da quasi ogni punto della città. Le fondazioni dell’edificio risalgono al 1147, quando sul luogo dell’attuale cattedrale venne realizzata una chiesa di pianta romanica. Una seconda più grande struttura sempre di pianta romanica fu edificata nel XIII secolo, e di essa ci rimangono il Portale dei Giganti e le Torri dei Pagani. Fu solo tra il XIV e il XV che la chiesa assunse una conformazione gotica. Ulteriori aggiunte vennero effettuate dagli Asburgo, tra cui l’edificazione della torre settentrionale.

  • Il Parco Prater di Vienna

Il Parco Prater è un parco pubblico fra i più grandi e famosi di Vienna. Al suo interno è situato il Wurstelprater, celebre parco divertimenti con attrazioni, fra le quali la più nota è la ruota panoramica Riesenrad. Dal punto di vista storico, l’area corrispondente al Prater è stata per lungo tempo un parco di caccia, fin da quando l’imperatore Massimiliano II la rese tale nel 1560. Nel 1766 l’imperatore Giuseppe II riaprì il parco al pubblico e vi permise anzi la costruzione di caffetterie e sale da the. Da allora il parco ha iniziato ad assumere l’aspetto odierno, sebbene la caccia abbia continuato ad esservi consentita fino al 1920.

  • Il Castello del Belvedere di Vienna

Il Castello del Belvedere si trova nella capitale dell’Austria, a Vienna. Rappresenta uno dei capolavori dell’architettura barocca austriaca e una delle residenze principesche più belle d’Europa. Venne costruito da Johann Lucas von Hildebrandt per il principe Eugenio di Savoia ed è formato da due palazzi contrapposti, il Belvedere superiore e il Belvedere inferiore, separati da una grande prospettiva di giardini alla francese digradanti sulla collina e affacciati sulla città.

  • Lo Zoo di Vienna

Lo Zoo di Vienna si trova nella capitale dell’Austria. Fu aperto nel 1752 ed è una delle attrazioni da visitare quando si va in vacanza a Vienna.

  • MuseumsQuartier di Vienna

Il MuseumsQuartier è un complesso museale di Vienna. Occupa un’area di 60.000 m² e contiene al suo interno edifici barocchi e di architettura moderna. Costituisce uno dei dieci complessi dedicati all’arte più grandi del mondo. Originariamente era il complesso delle scuderie di corte, destinato ad ospitare fino a 600 cavalli e 200 carrozze. Il progetto dell’edificio venne affidato nel 1713 dall’imperatore Carlo VI all’architetto Johann Bernhard Fischer von Erlach. Dopo il decesso di quest’ultimo, avvenuto nel 1723, il progetto venne portato alla sua completa esecuzione dal figlio Joseph Emanuel nel 1725. Tuttavia il progetto originario non venne realizzato appieno.

  • Il Museo Leopold di Vienna

Il Museo Leopold di Vienna alloggia una delle più vaste collezioni d’arte moderno austriaca. Il museo contiene la più grande raccolta mondiale di opere di Egon Schiele. Tra le altre opere, vi sono quadri di Gustav Klimt, Oskar Kokoschka e Richard Gerstl.

  • La Chiesa di San Carlo Borromeo di Vienna

La Chiesa di San Carlo Borromeo è una chiesa cattolica situata a Vienna. È una delle più eminenti chiese barocche d’oltralpe e vanta una imponente cupola dalla forma ellittica. La chiesa venne fatta costruire per volere dell’imperatore Carlo VI, a seguito dell’epidemia di peste che colpì la città.

  • Il Museo Heeresgeschichtliches di Vienna

Il Museo Heeresgeschichtliches è un museo di storia militare con sede a Vienna. È il più antico e più grande museo di storia militare del mondo appositamente costruito. La sua collezione comprende una delle più grandi collezioni al mondo di cannoni di bronzo e si concentra sulla storia militare austriaca dal XVI secolo al 1945. Fu costruito tra il 1850 e il 1856 per volere dell’imperatore Francesco Giuseppe I come la nuova sede della guarnigione della città, dopo che il vecchio edificio era stato distrutto durante la rivoluzione del 1848.

Ricordatevi

Queste non sono le uniche attrazioni a Vienna, ma non si può fare una lista esaustiva considerando che spesso che le cose che cerchiamo di vedere e provare variano da persona a persona.

La cosa ottimale, quando si visita una nuova città, sarebbe quella di conoscere anche la storia, la cultura, le tradizioni, gli usi e i costumi, imparare qualche termine della loro lingua, assaporare i cibi, respirare l’atmosfera ecc. Sicuramente per fare ciò serve molto tempo a disposizione, ma anche molto denaro che purtroppo la maggior parte delle persone non dispone.

Buon viaggio e buon divertimento a Vienna!

Vacanza Ideale

Leggi anche: Cosa vedere e fare a Praga

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Un commento

  1. Pingback:Cosa vedere e fare a Parigi – Vacanza Ideale

Commenti chiusi