Cosa vedere e fare a Parigi

Parigi è la capitale e la città più popolata della Francia. La città si trova su un’ansa della Senna. È considerata come il centro del mondo francofono e ha mantenuto una posizione internazionale di grande rilievo, sia come influente metropoli mondiale, sia come centro culturale, politico ed economico di indiscusso prestigio. Ospita, tra gli altri, il quartier generale dell’OECD e dell’UNESCO.

Lungo tutto il corso della propria storia, Parigi ha saputo influenzare in modo determinante la politica, la cultura, lo stile di vita e l’economia dell’intero mondo occidentale. Nel XIII secolo diede grande impulso alla rinascita delle arti e del sapere grazie alla presenza della prestigiosa Università della Sorbona nel Quartiere latino. Nel XIV secolo divenne una delle più importanti città del mondo cristiano. Nell’Età moderna la sua influenza continuò a crescere in tutti i sensi. Nella seconda metà del XVII secolo fu la capitale della più grande potenza militare del continente. Nel Settecento divenne il cenacolo europeo della cultura e dei “lumi”, per poi avviarsi nell’Ottocento a divenire la città dell’arte, dei piaceri e del divertimento. Parigi rappresenta il simbolo stesso della cultura francese e del suo prestigio nel mondo.

Il clima di Parigi è alquanto particolare, a metà strada tra il clima oceanico e il clima continentale. L’inverno è caratterizzato da un’alternanza di periodi miti e piovosi e di periodi invece più rigidi e nevosi quando soffiano i venti dal Polo Nord o dall’Est. In inverno i giorni sono freddi ma le temperature sono spesso sopra lo zero. Le gelate notturne sono frequenti ma le temperature sotto i -5 °C si verificano di norma solo per qualche giorno all’anno. La neve è rara, ma la città vede a volte leggere nevicate o spruzzate leggere senza accumulo. Generalmente comunque il periodo più piovoso risulta essere la tarda primavera, mentre le minori precipitazioni si registrano in due periodi: il tardo inverno e la tarda estate.

Fare un viaggio a Parigi

Le attrazioni più importanti per chi intende fare un viaggio a Parigi e rimanere solo pochi giorni da non perdere sono:

  • La Torre Eiffel di Parigi

La Torre Eiffel è il monumento più famoso di Parigi, conosciuta in tutto il mondo come simbolo della città stessa e della Francia. Fu costruita in poco più di due anni, dal 1887 al 1889 per l’esposizione universale del 1889, che si tenne a Parigi per celebrare il centenario della Rivoluzione francese. Prende il nome dal suo progettista, l’ingegnere Alexandre Gustave Eiffel. Nel 1909 la Torre Eiffel rischiò di essere demolita perché contestata dall’élite artistica e letteraria della città, ma fu risparmiata solamente perché si rivelò una piattaforma ideale per le antenne di trasmissione necessarie alla nuova scienza della radiotelegrafia.

  • La Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

La Cattedrale di Notre-Dame è il principale luogo di culto cattolico di Parigi, cattedrale dell’arcidiocesi di Parigi, il cui arcivescovo metropolita è anche primate di Francia. La cattedrale rappresenta una delle costruzioni gotiche più celebri del mondo ed è uno dei monumenti più visitati di Parigi.

  • Il Museo del Louvre di Parigi

Il Museo del Louvre a Parigi è uno dei più celebri musei del mondo e il primo per numero di visitatori. Il museo ha preso il nome dal palazzo che lo ospita. Originariamente era una fortezza, costruita alla fine del XII secolo durante il regno del re capetingio Filippo II. Vi sono esposte la Gioconda e la Vergine delle Rocce di Leonardo da Vinci, le Nozze di Cana, i due Prigioni di Michelangelo Buonarroti, Amore e Psiche di Antonio Canova, Il giuramento degli Orazi di Jacques-Louis David, La zattera della Medusa di Théodore Géricault, La Libertà che guida il popolo di Eugène Delacroix, la Venere di Milo e la Nike di Samotracia, il Codice di Hammurabi. La statua equestre di Luigi XIV rappresenta il punto di origine del cosiddetto Axe historique, anche se il palazzo non è allineato con l’asse stesso.

  • L’Arco di Trionfo di Parigi

L’Arco di Trionfo è un importante monumento di Parigi. Il monumento fu costruito per celebrare le vittorie di Napoleone Bonaparte durante le sue numerose battaglie.

  • Il Museo d’Orsay di Parigi

Il Museo d’Orsay di Parigi è celebre per i numerosi capolavori dell’impressionismo e del post impressionismo esposti al suo interno. Fu costruita in stile eclettico alla fine dell’Ottocento. Espone opere d’arte create tra il 1848 e il 1914 e le sue collezioni comprendono pitture, sculture, oggetti d’arti decorative, fotografie, medaglie, disegni e stampe. Il progetto di ristrutturazione museografica diede fama internazionale all’architetta italiana Gae Aulenti. L’edificio fu costruito dall’architetto Victor Laloux a partire dal 1898 dove in precedenza sorgevano una caserma di cavalleria e il vecchio Palazzo d’Orsay.

  • La Collina Montmartre di Parigi

La Collina Montmartre si trova nella zona nord di Parigi, di cui rappresenta il punto più alto. Montmartre è stato per molto tempo un villaggio separato da Parigi.

  • La Basilica del Sacro Cuore di Parigi

La Basilica del Sacro Cuore è una basilica cattolica, dedicata al Sacro Cuore, che si trova a Parigi. La Basilica insieme al Vittoriano di Roma è il monumento più bianco d’Europa.

  • Il Monumento Sainte-Chapelle di Parigi

Il Monumento Sainte-Chapelle è uno dei più importanti monumenti dell’architettura gotica. Venne costruita per volere di Luigi IX come cappella palatina del medievale palazzo dei re di Francia al fine di custodirvi la Corona di spine, un frammento della Vera Croce e diverse altre reliquie della Passione che il sovrano aveva acquisito a partire dal 1239.

  • I Giardini del Lussemburgo di Parigi

I Giardini del Lussemburgo sono i giardini alla francese pubblici del Palazzo del Lussemburgo. Vennero creati nel 1612 per volere di Maria de’ Medici, e hanno una superficie di 224.500 metri quadrati. Il giardino contiene diverse sculture.

  • Il Centro Georges Pompidou di Parigi

Il Centro Nazionale d’Arte e di Cultura Georges Pompidou si trova a Parigi.  Il Centro nacque dalla volontà di Georges Pompidou, presidente della Repubblica francese dal 1969 al 1974, che volle creare nel cuore di Parigi un’istituzione culturale all’insegna della multidisciplinarità, interamente dedicata all’arte moderna, a cui si affiancassero anche una vasta biblioteca pubblica, un museo del design, attività musicali, cinematografiche e audio-visive. Attualmente custodisce una collezione di circa 70 mila opere, in cui accanto alle arti visive trovano posto il design, l’architettura, la fotografia e le opere multimediali. Queste opere vengono proposte attraverso forme espositive costantemente rinnovate e vengono spesso accompagnate da cicli di conferenze, incontri, dibattiti, concerti e spettacoli. Ogni anno il Centro organizza una trentina di esposizioni monografiche o tematiche, raccogliendo in mostre temporanee anche materiale proveniente da altre collezioni.

  • L’Opéra Garnier di Parigi

L’Opéra Garnier, o Palais Garnier, è un teatro situato nel IX arrondissement di Parigi, facente parte de l’Opéra national de Paris. Dal 16 ottobre 1923 è monumento storico di Francia.

  • Il Museo Rodin di Parigi

Il Musée Rodin di Parigi è un museo dedicato ad Auguste Rodin. In questo museo sono racchiuse numerose opere dell’artista Rodin, ma di statue attualmente ne manca solamente una in bronzo che si pensa sia in Italia, forse a Genova. Il museo espone opere di Claude Monet, Pierre-Auguste Renoir, Vincent van Gogh e tanti altri. L’inaugurazione ufficiale del museo avvenne nel 1919.

  • Le Catacombe di Parigi

Le Catacombe di Parigi sono un ossario sotterraneo nel comune di Parigi e si estendono per più di 300 km. Situata a sud della precedente porta della città, l’ossario conserva i resti di circa 6 milioni di persone che ne fanno la più grande necropoli del mondo, e occupa una parte di caverne e gallerie di un’antica cava. Inaugurato nel tardo XVIII secolo, il cimitero sotterraneo è diventato un’attrazione turistica su piccola scala all’inizio del XIX secolo, ed è stato aperto al pubblico in modo regolare dal 1874.

  • Il Giardino delle Tuileries di Parigi

Il Giardino delle Tuileries di Parigi è un giardino alla francese pubblico ubicato fra il Museo del Louvre e Place de la Concorde nel I arrondissement di Parigi. Creato da Caterina de’ Medici come giardino del Palazzo delle Tuileries nel 1564, venne aperto al pubblico nel 1667 e divenne un parco pubblico dopo la Rivoluzione francese. Nel XIX e nel e XX secolo è stato il luogo celebrato dai parigini per il passeggio ed il relax.

  • Il Museo Nissim de Camondo di Parigi

Il Museo Nissim de Camondo di Parigi è stato fondato nel 1936 nell’antica dimora del Conte Moise de Camondo, marito di Irène Cahen d’Anvers, entrambi provenienti da ricche famiglie di banchieri ebrei. Il figlio Nissim, che si arruolò come pilota durante la Prima guerra mondiale morì durante un’azione di guerra ed il padre gli dedicò la collezione che lasciò poi alla città di Parigi. Nelle stanze del museo, si trovano opere fine 800, a partire dal Salon Doré, in cui si trova un tappeto commissionato per il Louvre nel 1693. Si possono ammirare porcellane di Sèvres, la biblioteca, opera di fini ebanisti ed una “Baccante” di Elisabeth Vigée-Le Brun, pittrice oggi in fase di riscoperta. Al piano superiore, nelle stanze private, si respira la vita dei de Camondo. All’uscita, una placca ricorda il sacrificio di Nissim e dell’ultima dei Camondo, Béatrice de Camondo, morta ad Auschwitz nel 1944 con i suoi due figli.

Ricordatevi

Queste non sono le uniche attrazioni a Parigi, ma non si può fare una lista esaustiva considerando che spesso che le cose che cerchiamo di vedere e provare variano da persona a persona.

La cosa ottimale, quando si visita una nuova città, sarebbe quella di conoscere anche la storia, la cultura, le tradizioni, gli usi e i costumi, imparare qualche termine della loro lingua, assaporare i cibi, respirare l’atmosfera ecc. Sicuramente per fare ciò serve molto tempo a disposizione, ma anche molto denaro che purtroppo la maggior parte delle persone non dispone.

Buon viaggio e buon divertimento a Parigi!

Vacanza Ideale

Leggi anche: Cosa vedere e fare a Vienna

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Un commento

  1. Pingback:Cosa vedere e fare a Berlino – Vacanza Ideale

Commenti chiusi