Cosa vedere e fare a El Aaiún

El Aaiún è la capitale ufficiosa del Sahara Occidentale, un’ex colonia spagnola attualmente controllata per la maggior parte dal Marocco. È situata a circa 30 km dalla costa atlantica sulla sinistra del Uadi Saguia El-Hamra.

Principali fonti di reddito sono l’agricoltura, l’allevamento, la pesca e lo sfruttamento di giacimenti di fosfati. La città è dotata di un mercato agricolo, di un aeroporto e di un porto mercantile. È la città del Sahara Occidentale che ha avuto la più forte immigrazione marocchina dopo l’occupazione.

Il clima di El Aaiún è un clima desertico, caratterizzato da giornate caldissime, notti relativamente fredde e da precipitazioni scarsissime che possono essere assenti per anni. La temperatura media è 20 °C.

Fare un viaggio a El Aaiún

Le attrazioni più importanti per chi intende fare un viaggio a El Aaiún e rimanere solo pochi giorni da non perdere sono:

  • La Cattedrale di San Francesco d’Assisi di El Aaiún

La Cattedrale di San Francesco d’Assisi di El Aaiún, detta anche cattedrale Spagnola, è la chiesa cattedrale della prefettura apostolica del Sahara Occidentale. Fu edificata nel 1954, durante la presenza coloniale spagnola nel Sahara Spagnolo, dall’architetto Diego Mendez, autore anche del progetto della Valle de los Caídos, a San Lorenzo de El Escorial in Spagna.

Sahara Occidentale El Aaiún La Cattedrale di San Francesco d'Assisi di El Aaiún

  • L’Arco Monumentale di El Aaiún

L’Arco Monumentale di El Aaiún si trova nella capitale del Sahara Occidentale. Si tratta di una delle attrazioni per chi visita la città.

Sahara Occidentale El Aaiún L’Arco Monumentale di El Aaiún

  • Plaza de la Marcha Verde di El Aaiún

Plaza de la Marcha Verde di El Aaiún è una piazza che si trova a El Aaiún, la capitale del Sahara Occidentale.

Sahara Occidentale El Aaiún Plaza de la Marcha Verde di El Aaiún

Ricordatevi

Queste non sono le uniche attrazioni a El Aaiún, ma non si può fare una lista esaustiva considerando che spesso che le cose che cerchiamo di vedere e provare variano da persona a persona.

La cosa ottimale, quando si visita una nuova città, sarebbe quella di conoscere anche la storia, la cultura, le tradizioni, gli usi e i costumi, imparare qualche termine della loro lingua, assaporare i cibi, respirare l’atmosfera ecc. Sicuramente per fare ciò serve molto tempo a disposizione, ma anche molto denaro che purtroppo la maggior parte delle persone non dispone.

Buon viaggio e buon divertimento a El Aaiún!

Vacanza Ideale

Leggi anche: Cosa vedere e fare a Kigali

One Comment

  1. Pingback: Cosa vedere e fare a Sao Tomé – Vacanza Ideale

Comments are closed.