Cosa vedere e fare a Baghdad

Baghdad è la capitale dell’Iraq e dell’omonima provincia. La città di Baghdad fu fondata tra il 762 e il 767 per volere del califfo Al-Mansur. L’insediamento fu probabilmente realizzato sul sito di un preesistente villaggio persiano. La città sorse nei pressi di Ctesifonte, capitale dell’Impero Sasanide.

Alcune generazioni dopo la fondazione, Baghdad divenne un importante centro commerciale e culturale. Secondo alcune fonti la città, alla sua acme, avrebbe contato più di un milione di abitanti. Una larga parte della popolazione era originaria dell’Iran, in particolare della zona di Khorasan. Molte delle storie narrate nelle Mille e una notte sono ambientate nella Baghdad di quel periodo, governata dal Califfo Harun al-Rashid.

Baghdad fu anche per tutto il periodo califfale fra le città maggiormente cosmopolite. In essa vivevano musulmani, cristiani, ebrei e zoroastriani provenienti da tutto il Vicino e Medio Oriente nonché dall’Asia Centrale.

Il clima del Baghdad è subtropicale ed è una delle città più caldi al mondo. In estate la temperatura media è di 44 °C, invece la notte la temperatura scende sotto i 24 °C.

Fare un viaggio a Baghdad

Le attrazioni più importanti per chi intende fare un viaggio a Baghdad e rimanere solo pochi giorni da non perdere sono:

  • Il Museo Nazionale Iracheno

Il Museo Nazionale Iracheno è il principale museo di Bagdad. Fu creato dalla esploratrice e scrittrice britannica Gertrude Bell e aperto poco prima della sua morte nel 1926 come Museo archeologico di Bagdad. Grazie alle ricchezze archeologiche della Mesopotamia, le collezioni del museo sono tra le più importanti al mondo, con reperti che risalgono a più di 5000 anni fa, suddivisi in 28 tra gallerie e sale.

Chiuso nel 1991 durante la guerra del Golfo, il museo non fu mai riaperto sotto il regime di Saddam Hussein. Nei mesi precedenti la Guerra d’Iraq molti esperti mondiali chiesero al Pentagono e al governo britannico di proteggere il museo dai bombardamenti e di non perpetrare danni, ma il museo fu comunque soggetto a saccheggi ingenti, tra l’8 aprile e il 12 aprile 2003, al momento della presa di Bagdad da parte delle truppe statunitensi.

Iraq Baghdad Il Museo Nazionale iracheno

  • Lo Zoo di Baghdad

Lo Zoo di Baghdad ha una superficie di quasi 80 ettari e fu aperto nel 1971 nell’area del Giardino di Al Zawra’a vicino al Al Zawra’a Dream Park e Zawra’a Tower. Nello Zoo si trovano più di 1.700 animali.

Iraq Baghdad Lo Zoo di Baghdad

  • Le Mani della Vittoria di Baghdad

Le Mani della Vittoria, conosciuto anche con il nome di Arco del Trionfo si trovano al centro di Baghdad. Furono costruiti per commemorare la guerra tra Iran e Iraq e furono aperti al pubblico nel 1989. Le mani della Vittoria si trovano vicino al Monumento del Soldato sconosciuto.

Iraq Baghdad Le Mani della Vittoria

  • La Moschea di Kazimayn di Baghdad

Kazimayn è considerata una città santa dai musulmani sciiti a causa del santuario in essa presente, chiamato Kazimayn a causa dei due Imam che vi sono sepolti: Musa al-Kaẓim e suo nipote e successore Muḥammad al-Taqi. Una tomba fu dapprima edificata sul luogo della loro inumazione ed essa divenne il nucleo della successiva Moschea Kazimayn.

Iraq Baghdad La Moschea di Kazimayn

  • Il Palazzo Abbaside di Baghdad

Il Palazzo Abbaside si trova vicino al North Gate. Si pensa che la sua costruzione fu fatta da Caliph Al-Naser Ledinillah tra il 1179 e il 1225.

Iraq Baghdad Il Palazzo Abbaside

  • L’Università di Mustansiriyya di Baghdad

L’Università di Mustansiriyya è una delle università più antiche del mondo, essendo stata fondata come madrasa nel 1233. Essa è situata a Baghdad sulla riva sinistra del fiume Tigri. Dal 1962 è diventata un college dell’Università di Baghdad ed è specializzata in Lettere e Giurisprudenza.

La Mustanṣiriyya deve il suo nome al suo committente, il Califfo abbaside al-Mustanṣir. Fu costruito tra il 1227 e il 1233. A quell’epoca, Baghdad era il centro intellettuale più importante dell’intero mondo islamico e la madrasa costituiva il degno perfezionamento della ben più antica Bayt al-Hikma, risalente al IX secolo, per opera di Harun al-Rashid e di suo figlio al-Ma’mun.

Iraq Baghdad L’Università di Mustansiriyya

Ricordatevi

Queste non sono le uniche attrazioni a Baghdad, ma non si può fare una lista esaustiva considerando che spesso che le cose che cerchiamo di vedere e provare variano da persona a persona.

La cosa ottimale, quando si visita una nuova città, sarebbe quella di conoscere anche la storia, la cultura, le tradizioni, gli usi e i costumi, imparare qualche termine della loro lingua, assaporare i cibi, respirare l’atmosfera ecc. Sicuramente per fare ciò serve molto tempo a disposizione, ma anche molto denaro che purtroppo la maggior parte delle persone non dispone.

Buon viaggio e buon divertimento a Baghdad!

Vacanza Ideale

Leggi anche: Cosa vedere e fare a Kabul

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Un commento

  1. Pingback:Cosa vedere e fare a Damasco – Vacanza Ideale

Commenti chiusi