10 trucchi per risparmiare in viaggio

Il piacere di viaggiare non deve per forza essere riservato ai pochi fortunati che se lo possono permettere. Oggigiorno esistono diversi trucchi per risparmiare e viaggiare low cost, risparmiando sulla prenotazione e una volta raggiunta la destinazione di viaggio.

Certe spese vanno fatte, ma altre non sono proprio obbligate. Ecco alcuni consigli di viaggio per risparmiare qualcosa laddove pensereste di non poterlo mai fare.

Scopri 10 trucchi per risparmiare e raggiungere il tuo obiettivo. Ora puoi partire per qualunque destinazione, è questo il tuo anno!

  • Calcola un piano di spesa

Ora che ce l’hai ben chiaro in testa, vattelo a prendere! Elabora un piano di spesa e un piano di entrate. Pianifica quanto puoi risparmiare per ciascun viaggio ogni giorno e ogni settimana. Di tutte le spese che hai calcolato…Cos’è davvero imprescindibile? Sicuro che puoi eliminare qualcosa di superfluo.

  • Occhio agli sconti

Per sapere come spendere meno viaggiando, come prima cosa, cercate nei siti viaggi low cost o siti vacanze low cost, offerte dell’ultimo minuto o sconti applicabili ai viaggi a poco prezzo. Questi siti offrono spesso buoni sconto fedeltà, e non solo, offrono certi vantaggi che possono risultare molto utili all’ora di viaggiare: fare il check-out più tardi del solito, buoni sconti per invitare amici e conoscenti ad usare il sito, ecc.

  • Viaggiate leggeri

Un bagaglio leggero, oltre a facilitarvi negli spostamenti, vi farà risparmiare parecchio sul volo. L’ideale è viaggiare con un bagaglio a mano, in modo da poter viaggiare senza sovrapprezzo su qualsiasi volo low-cost. In alcuni casi potete concedervi un bagaglio medio da spedire: generalmente per le lunghe tratte è gratuito, ma per eventuali successivi voli interni potreste dover pagare un sovrapprezzo.

  • Evitate di comprare cibo in aereo

Controllate le dimensioni ed il peso del vostro bagaglio, in modo da non superare i limiti consentiti dalla compagnia aerea e non dover pagare tasse addizionali in aeroporto. Portate con voi qualche snack da casa, sarà utile per evitare di non cadere nella tentazione di comprare cibo a bordo o nel Duty Free. Ricordate che non è possibile trasportare liquidi di più di 100 ml nel bagaglio a mano. In questo articolo troverete maggiori informazioni riguardo il bagaglio a mano in aereo.

  • Scegliete ostelli o appartamenti privati

Un modo per risparmiare in viaggio è dormendo in ostelli, pensioni o bed and breakfast. Ma se siete alla ricerca di risposo e maggiore intimità potete sempre optare per affittare un appartamento, una casa vacanza, o addirittura fare uno scambio di casa.

  • Attrazioni gratis, riduzioni e city pass

In molti paesi i musei sono gratis, e questo si sa. E questo fa bene non solo alla cultura, ma anche alle nostre tasche. E soprattutto possiamo decidere di passare il tempo che vogliamo all’interno del museo e di tornarci di nuovo se ci è piaciuto particolarmente. E non ci rimaniamo male se invece non è stato di nostro gradimento. Diverso discorso è per le attrazioni, come per esempio i luoghi di divertimento, le torri di osservazione panoramica, ecc… In questo caso la soluzione migliore è sempre quella di dare bene un occhio alla lista dei prezzi: bambini, studenti, senior e disabili con accompagnatori hanno sempre diritto a delle riduzioni. Il trucco più “italiano” invece è quello di creare un gruppo: ci si mette d’accordo con degli sconosciuti in fila per presentarsi alla cassa come party di 20 o più: in genere per ogni tot di persone si ottiene un biglietto gratuito, o comunque prezzo ridotto.

In ogni caso le amministrazioni vengono sempre incontro ai turisti con offerte di attrazioni abbinate il cui singolo ticket costa di meno se prenotate tutte insieme. In realtà è un incentivo per spronare all’acquisto, ma si tratta sempre dei luoghi più popolari, e quindi l’affare è ottimo per entrambe le parti. Di questa categoria fanno parte i city pass: tessere sconto che una volta acquistate sono valide per un periodo limitato di tempo (3, 5 o 7 giorni) e permettono l’accesso gratuito e illimitato a determinate attrazioni, e sconti su altre. E in più includono anche l’abbonamento ai trasporti.

  • Divertirsi gratis

L’intrattenimento non sempre deve essere a pagamento. Un esempio lo sono i locali notturni. In Italia siamo purtroppo abituati all’idea dell'”ingresso con consumazione obbligatoria”. In pratica, anche chi non beve è costretto a pagare. Ma tutto il mondo è paese, e da noi come all’estero non è detto che sia la regola.

Molti locali permettono l’ingresso gratuito senza alcun tipo di obbligo di consumazione, e guarda caso sono quelli più popolari e frequentati. Tanto alla fine se ci si passa una serata intera una birretta ci scappa sempre, è questo il ragionamento del gestore. Che intanto ci regala una pista da discoteca o una band dal vivo. Occhio all’orario: magari un locale richiestissimo e anche costoso offre ingresso gratuito prima delle 11. E che dire degli happy hour e degli apericena? Le opportunità sono tante, basta guardarsi in giro.

Questo per quanto riguarda la sera: e durante il giorno? Ancora una volta la chiave di tutto è informarsi prima. Se capitiamo in una città europea in estate sarà molto probabile che le piazze e i parchi saranno gremite di eventi o concerti all’aperto, totalmente liberi. Per non parlare di festival e feste internazionali, che non tengono banco solo nella bella stagione: carnevale, festa di San Patrizio, capodanno cinese sono solo alcuni dei tanti esempi. Ai quali si aggiungono poi le miriadi di feste patronali o eventi locali che si celebrano immancabilmente con parate musicali, spettacoli e fuochi d’artificio notturni.

  • Viaggiate in treno e bus

L’aereo è sicuramente la scelta più e veloce, ma spesso un treno può essere la soluzione più economica, soprattutto se avete un bagaglio pesante. Esistono anche biglietti Interrail, che oggi non sono riservati solo ai giovani. Viaggiare in autobus, magari di notte, è un altro modo per abbattere drasticamente le spese di viaggio.

  • Street food

In molte città lo street food è un’opzione gustosa ed economica che può sostituire i ristoranti. Assaggiate tutte le prelibatezze locali e tuffatevi nei mercati del luogo.

  • Cercate sempre le alternative

Il nostro ultimo consiglio è un po’ la summa di tutto quello che abbiamo detto fin’ora. Ma repetita iuvant, e il concetto è semplice: c’è sempre un’alternativa economica e altrettanto valida all’opzione costosa e turistica.

Se dovete pagare e fare una fila interminabile per salire su un grattacielo e guardare la città dall’alto, state sicuri che ci sarà sempre un altro posto dove farlo gratis o comunque a meno: una collina, la cupola di una chiesa, un rooftop bar. Se pensate di dover per forza pagare un city sightseeing bus per farvi un giro panoramico della città, ricredetevi perché molti bus del trasporto pubblico passano per le stesse strade, e l’unica differenza è che non siete su un tetto scoperto. Insomma, informatevi, giocate di fantasia e abbiate un po’ di iniziativa.

Leggi anche: 10 Viaggi nel mondo da fare almeno una volta nella vita

One Comment

  1. Pingback: Come Superare la Depressione Post Vacanze – Vacanza Ideale

Comments are closed.